Mi piacciono le cose calde, come in piccante caldo. Quattro stelle, forza, caldo. Come puoi immaginare, ho una predilezione per il rafano. Questo mi ha riflettendo su come fare rafano caldo.

Come fare rafano caldo

Rafano non caldo? Ti capisco. Ho avuto piatti in cui il rafano non era caldo. Forse non c’era abbastanza salsa di rafano o forse la salsa era vecchia. In ogni caso, ci sono alcuni suggerimenti per fare rafano piccante.

Il rafano è un perenne resistente coltivato principalmente per il suo grande fittone — la fonte di tutto quel delizioso calore. Quando questo fittone è grattugiato o schiacciato, le cellule della radice rilasciano olio pungente. Puoi coltivarlo da solo o acquistarlo nella sezione prodotti del mercato.

Il rafano deve essere piantato in terriccio ricco, umido, profondamente lavorato o terriccio sabbioso. È iniziato da radici laterali o radici secondarie chiamate insiemi, non da seme. Il pH del terreno dovrebbe essere compreso tra 6,0 e 6,8, che aiuterà la pianta ad assorbire il boro, importante per le radici sane del rubinetto. Troppo azoto, tuttavia, incoraggerà la crescita del fogliame e poca crescita della radice.

Punte speziate di rafano

Se acquisti rafano, cerca radici ferme e senza macchia. Quando tagliato, la radice dovrebbe essere bianco crema. La radice può essere conservata per diversi mesi tra 32-38 gradi F. (0-3 C.), ma per la salsa di rafano più calda, utilizzare il più presto possibile. Il calore inizia a svanire più a lungo viene memorizzato. Allo stesso modo, se si dispone di salsa di rafano o crema che non è caldo, la ragione probabile è che è stato seduto intorno per troppo tempo o è stato fatto in modo non corretto. La salsa stessa dovrebbe essere bianca cremosa e si scurirà e perderà potenza man mano che invecchia.

Per preparare il proprio rafano, lavorare all’esterno o in una stanza ben ventilata. Sbucciare le radici e tagliarle o grattarle. La radice affettata può essere macinata in un robot da cucina, frullatore o tritacarne con una piccola quantità di acqua. È possibile grattugiare il rafano a mano o con la lama di griglia del processore con un po ‘ d’acqua. Se è troppo che cola, scolare un po ‘d’acqua; o troppo spesso, aggiungere un po’ di più. Stia attento. I fumi dalla radice possono essere potenti! Rafano fresco schiacciato è al suo più forte, ma una volta che è esposto all’aria, la pungenza comincia a scemare.

La chiave per rendere caldo il rafano, e intendo CALDO, la gente, è finirlo con il prossimo ingrediente: l’aceto. Aceto stabilizza il sapore e quando si aggiunge, influenzerà il risultato piccante. Se aggiungi l’aceto troppo presto, il rafano avrà un sapore più delicato. Per” knock your socks off ” piccante, assicurarsi di attendere tre minuti prima di aggiungere da 2 a 3 cucchiai (30-44 ml.) di (5% di forza) aceto distillato bianco e ½ cucchiaino (2,5 ml.) sale per ogni tazza di radice grattugiata.

Quindi, per ottenere il rafano più caldo, usa la radice più fresca possibile e sii paziente; aspetta tre minuti prima di aggiungere l’aceto e il sale. Inoltre, una volta che il rafano è completo, una corretta conservazione è fondamentale per mantenere quel calore. Conservalo in un contenitore ermetico in frigorifero per quattro o sei settimane o nel congelatore per sei mesi o anche più a lungo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.