Gli impianti dentali forniscono un valore a lungo termine migliore rispetto alle opzioni di sostituzione dei denti convenzionali. Ma prima di considerarlo e cercare il prezzo dell’impianto dentale, è necessario essere consapevoli di una possibile rimozione dell’impianto dentale. Questo vi permetterà di fare un consenso informato. La maggior parte degli impianti dentali vengono rimossi al fine di modificare la posizione complessiva della strategia di restauro o impianti fallimento. Tuttavia, nonostante diventi una necessità dentale che è un caso molto raro, ci possono ancora essere alcune complicazioni di rimozione dell’impianto dentale.

Il successo di un impianto dentale dipende dalla capacità dell’impianto di integrarsi con l’osso circostante. Gli impianti sono per lo più realizzati in titanio biocompatibile che è accettato dal corpo senza suscitare una reazione infiammatoria.

Altri motivi che portano alla rimozione degli impianti includono:

  • Guasti precoci dell’impianto: ciò avviene entro i primi mesi dopo l’impianto. E ‘ principalmente causata da infezioni durante il processo di guarigione o la mancata integrazione correttamente con l’osso.
  • Rigetto dell’impianto dentale: gli impianti sono visti come materiali estranei dal corpo. Se la mascella è compromessa dai batteri durante l’impianto, il corpo del paziente lo rifiuterà sicuramente.
  • Dolore prolungato: alcuni pazienti possono incontrare dolore prolungato dopo il posizionamento. Questo può essere causato da un ramo nervoso minore o da una grave infiammazione localizzata. La rimozione è necessaria se il dolore persiste.
  • Osteointegrazione impropria: Succede quando la superficie dell’impianto non riesce a fondersi con l’osso circostante. Diversi fattori associati all’osteointegrazione includono la disponibilità limitata delle dimensioni ossee, il surriscaldamento dell’osso mascellare o l’insorgenza di infezioni.
  • Reazioni allergiche: È comune nei pazienti allergici al metallo.
complicazioni di rimozione dell'impianto dentale

Il fattore principale che determina la rimozione dell’impianto è la qualità della mandibola. Gli impianti nella mascella superiore sono più facili da rimuovere rispetto a quelli nella mascella inferiore. Più ampio e lungo è un impianto, più difficile è la rimozione. Ci sono diverse complicazioni di rimozione dell’impianto dentale che possono verificarsi come:

  • Danni ai nervi che possono causare dolore e intorpidimento. Il dolore non dovrebbe essere troppo intenso o duraturo.
  • Lesioni ai denti adiacenti: quando si fora l’impianto, il dentista può ferire i denti adiacenti. Si dovrebbe cercare una clinica dentale estetica reputato per evitare tali casi.
  • È probabile che il paziente avverta un leggero disagio durante l’intervento chirurgico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.