Abstract

Scopo: Gli obiettivi di questo articolo sono discutere tre diversi quadri etici; considerare brevemente alcune delle posizioni filosofiche riguardanti la natura della personalità. Una chiara considerazione di questi problemi dimostra la complessità del processo decisionale nei persistenti disturbi della coscienza. Metodo: Tre diversi quadri etici, deontologia kantiana, act utilitarianism e regola utilitarismo, sono descritti e tre diversi conti di personalità sono presentati e analizzati. Risultati: Questi si traducono in approcci molto diversi alla gestione dei pazienti in stati vegetativi permanenti (PVSS), rendendo possibile sostenere il ritiro della nutrizione e dell’idratazione clinicamente assistita in tutti i casi, considerando i problemi caso per caso o continuando a trattare tutti i pazienti qualunque siano i loro desideri. Conclusione: Questi risultati spiegano perché i medici hanno spesso opinioni diverse su come trattare i pazienti in PVS, in particolare per quanto riguarda il ritiro della nutrizione e dell’idratazione clinicamente assistita. La comprensione di tali problemi può aiutare i medici ad articolare più chiaramente le ragioni delle loro intuizioni che circondano la gestione dei pazienti in PVSS.

  • Implicazioni per la riabilitazione
  • I pazienti con disturbi persistenti della coscienza pongono dilemmi significativi per medici e familiari.

  • L’utilitarismo è una teoria consequenzialista, cioè si occupa del risultato delle nostre azioni per determinare la loro moralità. È il concetto che l’azione giusta è quella che si tradurrà in “la maggior quantità di bene per il maggior numero”.

  • L’etica deontologica suggerisce che ci sono alcuni tipi di atti che sono sbagliati di per sé indipendentemente dal risultato di tali azioni.

  • La personalità può essere affrontata da una varietà di prospettive tra cui biologica, relazionale, religiosa e psicologica.

  • Comprendere diversi quadri etici e la natura della personalità può aiutare i medici ad articolare più chiaramente le ragioni delle loro intuizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.