Le condizioni finanziarie negli ultimi anni sono state dure per i produttori agricoli. I bassi prezzi delle materie prime e le condizioni meteorologiche estreme hanno ridotto il reddito per molti agricoltori, rendendo più difficile per gli agricoltori rimborsare il loro debito di prestito. Per questo motivo, c’è stata una recente ondata di fallimenti agricoli. Decidere se presentare istanza di fallimento non è una decisione facile da prendere, ma ci sono alternative al fallimento. Tuttavia, queste alternative non sono sempre disponibili. Deposito per fallimento può essere l’unica opportunità per un agricoltore che è notevolmente in debito per recuperare. A causa dell’attuale crisi del mercato e della pandemia in corso, capire quale tipo di procedura fallimentare per un produttore agricolo è sempre più importante.

Fallimento Sfondo

Fallimento è regolato dalla legge federale. Titolo 11 del codice degli Stati Uniti contiene il codice fallimentare che fornisce le disposizioni per l’amministrazione caso, crediti dei creditori, tenuta del debitore, e sollievo fallimento. I capitoli del Codice che contengono disposizioni di sgravio del debitore sono specificamente progettati per particolari tipi di debitori o risultati diversi per i debitori.

In generale, il fallimento offre un’opportunità per un individuo o un’azienda di liquidare beni o riorganizzare i debiti. Capitolo 7 del Codice prevede il processo di liquidazione fallimento. Sotto fallimento di liquidazione, noto anche come “fallimento dritto,” un debitore girerà tutti i beni ad un curatore fallimentare che distribuisce denaro dalla disposizione dei beni ai creditori, e ottiene uno scarico dai debiti per il debitore. Se un debitore preferisce riabilitazione o riorganizzazione dei loro debiti, essi file per il fallimento sotto i capitoli 11, 12, o 13, a seconda del tipo di debitore che sono. Per questo tipo di fallimento, un debitore manterrà i loro beni e sviluppare un piano per rimborsare i creditori.

Entrambi i tipi di procedimenti cercano di fornire un debitore con un nuovo inizio, ma i risultati in gran parte differiscono. Pertanto, un agricoltore-debitore impegnato a presentare istanza di fallimento deve determinare quali sono i loro obiettivi durante e dopo il processo di fallimento. Per una discussione più approfondita sullo sfondo del fallimento e dei tipi di procedimenti, visitare la panoramica fallimentare del Centro.

Capitolo 12 Sfondo

Diritto fallimentare fornisce un tipo unico di procedimento direttamente su misura per i produttori agricoli. Nel 1986, il Congresso ha risposto alla crisi finanziaria sfidando gli agricoltori per tutto il 1980 emanando una sezione temporanea del codice fallimentare specificamente applicabile agli agricoltori noto come Capitolo 12. Da allora sono state apportate molte modifiche al Capitolo 12. Un cambiamento significativo al capitolo è venuto in 2005 quando il Congresso ha approvato il Fallimento Abuse Prevention and Consumer Protection Act. Questo atto legislativo ha reso il capitolo 12 una parte permanente del Codice e ha anche esteso l’ammissibilità ai pescatori. Recentemente, l’emanazione del Family Farmer Relief Act del 2019 ha aumentato il tetto del debito operativo del capitolo 12 da $4,153,150 a million 10 milioni, il che significa che gli agricoltori con debiti non superiori a million 10 milioni possono presentare istanza di fallimento del capitolo 12.

Nella creazione del Capitolo 12, il Congresso ha cercato di fornire un quadro che consentisse a un agricoltore di riorganizzare con successo le proprie finanze in modo da poter rimborsare tutto o parte dei propri debiti mantenendo al contempo l’attività agricola in attività. Il capitolo 12 può essere un corso desiderabile, ma l’agricoltore o l’azienda agricola devono soddisfare i requisiti di ammissibilità. In generale, il capitolo 12 è disponibile per un “agricoltore di famiglia” con “reddito annuale regolare.”11 U. S. C. § 101 (19). Un “agricoltore di famiglia” include non solo un debitore individuale, ma anche un individuo e il loro coniuge, società, cooperative e partnership. Il Codice stabilisce requisiti specifici di ammissibilità per i diversi tipi di firmatari.

Per qualificarsi per il fallimento del Capitolo 12, i singoli firmatari devono soddisfare un test di ammissibilità in quattro parti: (1) sono impegnati in un’operazione agricola; (2) i loro debiti non superano $10 milioni; (3) non meno del cinquanta per cento dei loro debiti derivano da inquadratura; (4) e più del cinquanta per cento del loro reddito proviene da agricoltura per l’anno imponibile precedente deposito o in ciascuno dei secondi e terzi anni imponibili precedenti deposito. 11 U. S. C § 101(18) (A).

Anche le società, le cooperative e le partnership sono soggette a un test di ammissibilità, ma devono essere soddisfatti sei requisiti: (1) almeno il cinquanta per cento delle azioni o delle azioni è detenuto da una famiglia e dai suoi parenti; (2) questi membri della famiglia conducono l’operazione agricola; (3) avere almeno l’ottanta per cento dei beni della famiglia si riferiscono all’operazione agricola; (4) i debiti della famiglia non superano $10 milioni; (5) più del cinquanta per cento dei debiti della famiglia derivano dall’operazione agricola; (6) e se il debitore è una società che emette azioni, le scorte non possono essere quotate in borsa. 11 U. S. C. § 101(18) (B).

Vantaggi del Capitolo 12

Un debitore che soddisfa i requisiti di ammissibilità del Capitolo 12 non è immediatamente tenuto a presentare sotto quel capitolo. Molto probabilmente un debitore che è idoneo a presentare sotto il capitolo 12 sarà anche idoneo a presentare sotto i capitoli 7, 11 e 13. A seconda della situazione del debitore, uno di quei capitoli può servire meglio i loro obiettivi di fallimento. Tuttavia, a differenza di altri capitoli fallimentari, il capitolo 12 è stato creato per proteggere gli interessi degli agricoltori.

Una situazione in cui un agricoltore famiglia può preferire un Capitolo 12 procedimento su un altro tipo di fallimento è quando l’obiettivo è quello di continuare l’operazione agricola. Sebbene i capitoli 11 e 13 consentano al debitore di continuare le proprie operazioni commerciali, il capitolo 7 non lo fa. Un deposito del capitolo 7 causerà un arresto immediato di tutte le attività agricole e ciascuno dei beni dell’agricoltore sarà liquidato. Questo tipo di fallimento è il più rapido e meno costoso, e per un agricoltore interessato a interrompere la loro attività agricola, il capitolo 7 soddisferà tale obiettivo. Tuttavia, per un debitore che intende continuare l’operazione agricola, il capitolo 12 è il tipo più appropriato di fallimento.

Quando si tratta di rimborsare i creditori, il capitolo 12 può servire meglio gli obiettivi di un agricoltore perché fornisce a un agricoltore molta più flessibilità e controllo sulla riorganizzazione dei propri debiti rispetto ad altri tipi di fallimento. Quando un debitore file per riorganizzazione fallimento, essi sono tenuti a proporre un piano per come i loro creditori saranno rimborsati. Un capitolo 12 deposito concede un agricoltore la capacità di considerare le spese di produzione passate, reddito, e piani futuri per rendere il loro piano di rimborso è pratico. I debitori nel capitolo 13 sono individui “il cui reddito è sufficientemente stabile e regolare” e i piani di pagamento di solito richiedono pagamenti mensili. 11 U. S. C. § 101(30). A causa della natura del settore agricolo, molti agricoltori avrebbero difficoltà a effettuare pagamenti mensili regolari ai creditori. Pertanto, il capitolo 12 sarà probabilmente più utile perché consente agli agricoltori di proporre un piano di rimborso con pagamenti stagionali che coincide con la raccolta e la commercializzazione delle materie prime dell’agricoltore, a differenza degli altri capitoli di fallimento.

Un altro motivo per cui un agricoltore può preferire di avviare un procedimento Capitolo 12 su un altro tipo di fallimento è quello di vendere beni. I debitori in fallimento spesso cercano di vendere beni allo scopo di finanziare le loro operazioni commerciali. Tuttavia, il codice fallimentare richiede capitolo 11 e 13 debitori per soddisfare standard rigorosi al fine di vendere correttamente le attività. Il Codice richiede questi debitori vendere proprietà “libero e chiaro” di gravami. 11 U. S. C. § 363(f). Nel frattempo, un agricoltore nel capitolo 12 non si limita a questi requisiti se l’agricoltore sta vendendo “terreni agricoli o attrezzature agricole.”Essere in grado di vendere questi beni gratuitamente e senza gravami consente agli agricoltori di pagare i loro debiti e terminare con successo il processo di fallimento.

Inoltre, il capitolo 12 offre vantaggi fiscali per gli agricoltori che vendono beni. Un debitore del Capitolo 11 è tenuto a pagare eventuali plusvalenze prodotte da una vendita di attività. Questa tassa sarà trattata come un credito prioritario, il che significa che il debitore deve pagare l’intero importo del credito. Tuttavia, per gli agricoltori nel capitolo 12, crediti fiscali derivanti da “la vendita . . . di qualsiasi proprietà utilizzata nell’operazione agricola del debitore ” sono trattati come crediti non garantiti invece di crediti prioritari. 11 U. S. C. § 1232 (a). Crediti non garantiti in fallimento sono crediti che non possono essere pagati per intero o del tutto. Questo è un grande vantaggio per un agricoltore ai sensi del capitolo 12 perché il reddito derivante dalla vendita non sarà limitato a rimborsare un credito fiscale.

Un ultimo vantaggio del Capitolo 12 rispetto ai capitoli 11 o 13 è che i debitori del capitolo 12 possono modificare qualsiasi prestito garantito attraverso un principio legale chiamato “cramdown.”Cramdown è dove il debitore paga l’attuale valore di mercato della proprietà piuttosto che l’importo dovuto sul prestito. Ad esempio, se un debitore deve 4 40.000 su un prestito e l’attività sottostante per il prestito vale $25.000, il debitore può ridurre il debito del prestito al valore attuale di mercato di $25.000. Anche se cramdown è disponibile nei capitoli 11 e 13, il codice fallimentare ha limitato la capacità di un debitore di utilizzare cramdown sul mutuo della loro residenza principale. Tuttavia, questa restrizione non esiste nel capitolo 12. Così, un capitolo 12 agricoltore-debitore può utilizzare cramdown per avere il saldo principale del mutuo ridotto al valore corrente della proprietà. Utilizzando cramdown su un mutuo può essere significativo per un agricoltore che vive sulla stessa terra che coltivano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.