Con molte professioni che lavorano per l’uguaglianza di genere, ce ne sono poche in cui vedere una donna gira ancora la testa.

È qualcosa che Mackay pompiere Lea Piccinelli è ben consapevole, come l’unico ufficiale donna permanente nella regione.

“Essere un vigile del fuoco è stato qualcosa che ho sempre sognato di fare”, ha detto

“Mi è piaciuta la varietà di lavori che fanno i vigili del fuoco e sono davvero pratico, quindi quando avevo 18 anni mi sono unito al mio equipaggio ausiliario ad Airlie Beach e la mia passione è cresciuta da lì”, ha detto.

Sorelle gemelle nelle uniformi dei servizi di emergenza.
Pompiere Lea Piccinelli e sua sorella gemella Shannon Gerrand, che è un agente di polizia.(Contributo: Lea Piccinelli)

La signora Piccinelli ha detto che la laurea come ufficiale permanente è stata qualcosa a cui ha lavorato duramente per molti anni, servendo quattro anni come ufficiale ausiliario.

“Mi ci sono voluti tre volte per essere accettato e laureato”, ha detto.

“Il test è molto intenso e ha coinvolto esami online, test cognitivi e attitudinali e un esame fisico.”

Rivalità tra fratelli

Servire la comunità è qualcosa che corre nella famiglia della signora Piccinelli.

Sua sorella gemella, Shannon Gerrand, è un agente di polizia nel Queensland.

ragazze in servizi di emergenza rugby union maglie.
Sorelle gemelle Shannon e Lea godere della rivalità tra il QPS e QFES sul campo di calcio.(Contribuito: Lea Piccinelli)

La signora Piccinelli ha detto che la ben nota rivalità tra vigili del fuoco e polizia è stata scherzata nella sua famiglia.

“È piuttosto forte, perché penso di avere un lavoro migliore”, rise.

“In realtà giochiamo sia rugby league che rugby union per il QPS e il QFES, quindi ci incontriamo sul campo.

Nessuna concessione per essere femminile

La signora Piccinelli ha detto che il test fisico per coloro che vogliono diventare vigili del fuoco è stato incredibilmente impegnativo.

In piedi accanto alle uniformi antincendio.
Pompiere Lea Piccinelli dice che non ci dovrebbero essere standard diversi per gli uomini e le donne che vogliono entrare nella professione.(ABC Tropical North: Melissa Maddison)

“Fai un test acustico, un corso basato su scenari, due minuti e mezzo di scalate, trascinamento del tubo, trasporto dell’attrezzatura, sollevamento della scala, uso del martello da slitta e un trascinamento fittizio-ed è tutto a tempo”, ha detto la signora Piccinelli.

Ha detto che alle donne non è stata data alcuna concessione per il tempo o i compiti a causa del loro genere, che è qualcosa che ha sostenuto.

“I vigili del fuoco sono diversi dalla polizia o dal servizio di ambulanza, dove hanno bisogno di maschi e femmine”, ha detto Piccinelli.

Il comandante di zona per la regione di Mackay Whitsunday, John Pappas, ha detto che la vecchia idea di solo uomini corpulenti come vigili del fuoco doveva cambiare.

“Non si tratta solo di forma fisica, abbiamo bisogno di qualcuno che sia di buona salute mentale, è agile ed è intelligente e capisce che non si tratta solo di” andare verso il fuoco””, ha detto.

Un vigile del fuoco tira la giacca.
Tirare la giacca è qualcosa che porta un sorriso al volto di Lea Piccinelli.(ABC Tropical North: Melissa Maddison)

“C’è molto di più quando si tratta di scienza del fuoco, salvataggi e incidenti hazmat.”

Sovrintendente Pappas ha detto che il make-up di QFES dovrebbe essere una rappresentazione della comunità che serviva.

Abilità preziose

Il sovrintendente Pappas, che siede anche nel consiglio delle donne in Australasia antincendio, ha detto che alcuni dei migliori ufficiali con cui aveva lavorato durante i suoi 26 anni di carriera erano state donne.

“Le donne hanno una maggiore intelligenza emotiva, il che significa che sono adatte a ruoli diversi”, ha detto.

Ha detto che mentre c’erano stati progressi nelle percezioni sfidanti e nel reclutamento delle donne, era necessario fare di più.

“Il fatto che abbiamo ancora persone che sono sorprese di vedere una donna pompiere su un camion, è qualcosa che non dovrebbe accadere”, ha detto il sovrintendente Pappas.

Una donna in uniforme antincendio tiene un casco sotto il braccio, sorridendo nello spogliatoio.
Pompiere Lea Piccinelli dice che ama le mani sulla natura del lavoro e la diversità dei compiti.(ABC Tropical North: Melissa Maddison)

Per il vigile del fuoco, la signora Piccinelli, le piacerebbe vedere più donne sui camion, specialmente nelle aree regionali.

“Non è così raro vedere i vigili del fuoco femminili nelle aree metropolitane o nelle aree edificate, ma ancora a livello regionale, penso che possa essere abbastanza raro”, ha detto.

“Tutti portiamo i nostri punti di forza a QFE, che promuovono la diversità, quindi se sei interessato vai a vedere di cosa si tratta.

“Non te ne pentirai.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.