Incontra Sallie Blair, Pharm.D, BCNP – lei è un farmacista nucleare che lavora in una zona di specialità della farmacia che è dedicato alla composizione e l “erogazione di materiali radioattivi per l” uso nelle procedure di medicina nucleare. Leggi come ha perseguito una carriera in farmacia nucleare qui sotto!

Perché hai scelto di intraprendere una carriera in farmacia rispetto ad altre professioni sanitarie?

Quando ho preso diverse lezioni di scienze al liceo, sono diventato molto interessato al campo della medicina in generale. Poi, quando ho saputo di come i farmaci hanno influenzato il corpo e alcuni stati di malattia, sapevo che la farmacia sarebbe stata un’ottima scelta. I farmacisti sono gli specialisti del farmaco! Ho anche trovato grande come i farmacisti possono essere in prima linea nella prevenzione—siamo in una posizione ideale per aiutare le altre professioni sanitarie così come le persone nelle comunità. È una professione molto pratica che è sempre in evoluzione, quindi non diventa mai noiosa.

Cos’è la Farmacia Nucleare e cosa rende unico il tuo percorso di carriera?

La farmacia nucleare è un’area di specialità della pratica farmaceutica dedicata alla composizione e all’erogazione di materiali radioattivi per l’uso nelle procedure di medicina nucleare. Quando si guarda a una farmacia nucleare, il suo funzionamento non è completamente diverso da quello di una farmacia tradizionale—viene presentata una “prescrizione” per un particolare prodotto, e il farmacista nucleare deve preparare e dispensare quella “prescrizione.”Dove un farmacista tradizionale dispenserà dosi in unità di peso come mg (milligrammi), un farmacista nucleare dispenserà in unità di radioattività mCi (milliCurie). La maggior parte dei farmacisti tradizionali dispensano compresse e capsule, un farmacista nucleare eroga il materiale radioattivo in forma liquida (siringhe iniettabili) o capsula. Quando un farmacista tradizionale generalmente dispensare la prescrizione direttamente al paziente, il farmacista nucleare dispensare ad un ospedale o clinica reparto di medicina nucleare dove la dose sarà somministrata al paziente. Lavoriamo a stretto contatto con il personale di medicina nucleare e contribuiamo enormemente alla fornitura di cure per i pazienti sottoposti a procedure di medicina nucleare. Forniamo informazioni sui farmaci vitali proprio come nella pratica tradizionale.

Per praticare la farmacia nucleare, è necessaria una formazione aggiuntiva. Devi diventare un utente autorizzato di radiofarmaci. Questa formazione richiede un minimo di 500 ore di pratica sotto un precettore approvato in una farmacia nucleare e 250 ore in aula. La farmacia nucleare è anche la prima specialità approvata da APhA. Diventare Board Certified è un’opzione per esame dopo aver praticato un po’. Un’altra cosa che ci rende un po ‘ diversi sono i nostri orari di apertura. Siamo aperti da 1: 30 am til 3: 45 pm, Lunedi-Venerdì. Si differenzia in ogni posizione a seconda della base di clienti e la distanza dalla farmacia, ma la maggior parte sono molto simili. Prendiamo chiamate per scansioni di emergenza nei fine settimana e nei giorni festivi, ma non sono aperti. La distanza dalla farmacia è importante, perché le nostre dosi vengono effettivamente consegnate quotidianamente al cliente (clinica o ospedale) dai nostri autisti addestrati. Raccogliamo anche materiale usato e rifiuti da smaltire a causa della radioattività persistente.

Lavorare in farmacia nucleare è pericoloso?

Al fine di fornire protezione durante la manipolazione di materiale radioattivo, la maggior parte dei compounding e l’erogazione avviene dietro schermatura di vetro al piombo e utilizzando schermi di siringa di vetro al piombo e contenitori di piombo per contenere il materiale radioattivo. Il piombo è un eccellente materiale schermante che serve a proteggerci dalle emissioni radioattive dei nostri prodotti. I farmacisti nucleari lavorano con varie quantità di materiale radioattivo su base giornaliera, ma utilizzando tecniche semplici, la quantità di esposizione alle radiazioni al farmacista nucleare è molto bassa. C’è una formazione intensiva in sicurezza delle radiazioni inizialmente poi annualmente a tutto il personale.

Come l’hai scoperto per la prima volta come opzione di carriera?

In realtà ho trovato la farmacia nucleare come un incidente! C’era una rotazione nucleare offerta quando ero a scuola di farmacia, ma era in una posizione geografica che non era ottimale per me. Non abbiamo imparato nulla a scuola in realtà, quindi non ero abbastanza interessato a cercarlo neanche. Stavo praticando in una farmacia al dettaglio quando un farmacista nucleare locale è venuto a compilare una prescrizione. Non sapeva la differenza tra la sua carta medica e farmacia, quindi ero subito curioso della sua pratica! Trattare con le compagnie di assicurazione giorno dopo giorno è una spina nel fianco di un farmacista al dettaglio. Sono venuto a osservare la loro pratica una mattina presto e sono stato agganciato! Quando un lavoro è diventato disponibile, ho fatto domanda, ho iniziato la formazione approssimativa di 6 mesi e alla fine sono diventato certificato di bordo.

Cosa ami di più del tuo lavoro?

Wow. E ‘ difficile. È impegnativo (in senso buono) e in continua evoluzione, specialmente con tutte le nuove linee guida federali sterili di compounding. Ci sono sempre nuovi trattamenti e agenti diagnostici in fase di sviluppo. Le pratiche di radiologia e l’imaging sono semplicemente sorprendenti in generale. Mi piace anche avere studenti di farmacia a rotazione. È bello insegnare loro qualcosa di nuovo ed eccitante ogni giorno.

Descrivi il giorno più gratificante della tua carriera.

Un grande giorno per me sta facendo la differenza nella vita di qualcuno—che si tratti di trattare qualcuno che soffre di sintomi di tiroide iperattiva o dolore osseo da cancro o diagnosticare infezioni o malattie cardiache. Mi piace anche vedere quella scintilla di interesse in uno studente durante la rotazione o un tour. È ancora meglio quando lo studente diventa autorizzato e completa la formazione degli utenti autorizzati, quindi diventa effettivamente il tuo collega. Ho avuto questo accadere i tempi finora in Farmacia nucleare. Ho pianto lacrime di orgoglio e di gioia ogni volta.

Qual è il miglior consiglio che ti è stato dato?

Beh, più persone in realtà mi ha detto che si può fare tutto ciò che si imposta la vostra mente. Anche se è difficile o sembra impossibile, basta impostare il vostro obiettivo e rimanere costante. Fare la differenza, andare il miglio supplementare. Ne vale sempre la pena.

Il mio motto è: “Dimmi e dimenticherò. Insegnami e me lo ricorderò. Coinvolgimi e imparerò.”

Per quanto riguarda la Farmacia nucleare, non aver paura di provare qualcosa di nuovo. Essere un go-getter e sviluppare nuove idee. Puoi farcela! A volte, dobbiamo fare cose (come i farmaci sperimentali composti) con solo lievi indicazioni (nessuna vera istruzione pratica) e imparare nuovi processi al volo-non puoi aver paura di provare. Questo è quando ti affidi anche ai tuoi colleghi per condividere esperienze e intuizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.