Gli ingegneri nel sud della California sono al lavoro per progettare il più grande corridoio della fauna selvatica

Il corridoio collegherà diverse parti della catena montuosa di Santa Monica, che è cruciale per il futuro dei leoni di montagna – ma aiuterà anche altre specie. Il ponte $87m è entrato nella sua fase di progettazione finale ed è sulla buona strada per aprire nel 2023.

“Questo ecosistema deve essere ricollegato per tutta la fauna selvatica”, ha detto Beth Pratt della National Wildlife Federation, spiegando che gli animali potrebbero vagare attraverso diverse parti delle montagne fino a quando gli umani non li taglieranno con strade giganti. Il tracciamento GPS mostra che gli animali sono in gran parte isolati nelle loro piccole aree, incapaci di mescolarsi. “La segmentazione ha un impatto sugli animali sia grandi che piccoli: lucertole e uccelli fino ai leoni di montagna.”

Los Angeles per costruire il più grande ponte della fauna selvatica del mondo attraverso l’autostrada a 10 corsie-video
  • Un video promozionale per il progetto realizzato dalla National Wildlife Federation.

I leoni di montagna, in particolare, stanno avendo difficoltà. Le popolazioni di leoni di montagna non possono socializzare per l’accoppiamento e un rapporto pubblicato quest’anno ha avvertito che i leoni di montagna nel sud della California erano a rischio di estinguersi entro 50 anni se la loro diversità genetica non fosse aumentata.

“Questo è un animale particolarmente amato in California”, ha detto Pratt, aggiungendo che la California è l’unico stato che non consente ai leoni di montagna di essere cacciati per lo sport. “Vogliamo questi animali sul paesaggio, e la popolazione si estinguerà se non facciamo qualcosa presto.”

Beth Pratt della National Wildlife Federation e il responsabile del progetto Caltrans Sheik Moinuddin camminano vicino al previsto wildlife crossing.
Beth Pratt della National Wildlife Federation e il responsabile del progetto Caltrans Sheik Moinuddin camminano vicino al previsto wildlife crossing. Fotografia: Marcio José Sánchez / Associated Press

Il National Park Service ha fatto ricerche sul sito del corridoio per quasi vent’anni, ma parlare di un tunnel o di un incrocio è diventato serio un decennio fa, ha detto Pratt. Questa idea ha rapidamente guadagnato vapore: il corridoio ha raccolto donors 13.4 m da donatori privati. “È stata una lunga eredità con tutti i nostri partner, ma questa spinta attuale per una struttura – e un cavalcavia – si è mossa rapidamente.”

I progettisti hanno scelto di creare un ponte circondato da pennello e alberi, che si estende per 165 piedi su una superstrada a 10 corsie. È progettato per fondersi con le montagne in modo che gli animali non si rendano conto di essere su un ponte. ” La scienza ci dice che questo è il design migliore”, ha detto Pratt. “Alcuni animali useranno i tunnel, altri no. Abbiamo esaminato la soluzione migliore per tutta la fauna selvatica in modo che tutte le creature possano usare questo.”

Tunneling sotto 10 corsie di pavimentazione e una strada di accesso sarebbe stato anche più costoso.

Il progetto ha ricevuto attenzione dal Kansas a Hong Kong. Leonardo DiCaprio è stato un sostenitore. E durante il periodo di commento pubblico, ci sono stati 9.000 commenti positivi e 15 quelli negativi.

Pratt vede il progetto come aspirazionale. “Lo stiamo facendo a Los Angeles, una città di 4 milioni di persone”, ha detto, con 300.000 auto che viaggiano sotto questo particolare tratto di autostrada ogni giorno.

” Se LA può farlo, può funzionare ovunque. Anche in una città gigantesca, faremo una casa per un leone di montagna.”

• Questo articolo è stato modificato il 18 giugno 2020 per chiarire che il ponte ha lo scopo di aiutare la popolazione locale di leoni di montagna ad estinguersi.

{{#ticker}}

{{topLeft}}

{{bottomLeft}}

{{topRight}}

{{in basso a destra}}

{{#goalExceededMarkerPercentage}}

{{/goalExceededMarkerPercentage}}

{{/ticker}}

{{titolo}}

{{#paragrafi}}

{{.}}

{{/punti}}{{highlightedText}}

{{#cta}}{{testo}}{{/cta}}
a me Ricorda nel Maggio

metodi di pagamento Accettati: Visa, Mastercard, American Express e PayPal

Ci terremo in contatto per ricordare a contribuire. Cerca un messaggio nella tua casella di posta a maggio 2021. Se avete domande su come contribuire, non esitate a contattarci.

  • Share on Facebook
  • Share on Twitter
  • Share via Email
  • Share on LinkedIn
  • Share on Pinterest
  • Share on WhatsApp
  • Share on Messenger

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.