Di: Sheila McBride, Kevin Ong e David Appel

figura-419-microscopic-view

Molti alberi distintivi della famiglia delle conifere Cupressaceae sono scelte popolari per i paesaggi del Texas: cipresso calvo (Taxodium spp.), ginepri (Juniperus spp.), arborvitae (Thuja spp.), e cipresso (Cupressus spp.).

I più popolari tra i cipressi sono il cipresso italiano (C. sempervirens), il cipresso dell’Arizona (C. arizonica) e il cipresso Leyland (x Cupressocyparis leylandii). Le loro forme piramidali e colonne uniche li rendono attraenti per siepi e frangivento o come esemplari individuali e ben posizionati. Con terreni fertili, umidi, ma ben drenati e piena luce solare, questi alberi resistenti alla siccità forniranno bellezza e contrasto al paesaggio per decenni. Tuttavia, con il loro crescente uso negli ultimi anni, sono emerse diverse malattie che limitano la loro durata nei paesaggi del Texas.

Malattie

Cancri

Seiridium canker

Causa

Seiridium canker è uno dei cancri più comuni in Texas, di solito sul sempre più popolare cipresso italiano, ma anche su ginepro e arborvitae. L’agente patogeno è un fungo-o Seiridium unicorne o S. cardinale (Fig. 1) – che infetta la corteccia interna degli alberi, causando lesioni morte (cancro) su rami e tronchi. L’agente patogeno entra in un albero attraverso una ferita attraverso la corteccia. Danni da congelamento, grandine, alimentazione di insetti, danni da falciatrice, tagli di potatura, danni da erbaccia, danni da vento e altre fonti di ferite contribuiscono ad aumentare la probabilità di infezione.

Sintomi

I primi sintomi sono isolati, rami morti (Fig. 2). Man mano che la malattia progredisce, più di queste “bandiere” si verificano in tutto l’albero a causa delle spore di funghi disperse durante le condizioni umide, piovose e ventose. Possono verificarsi lesioni distinte, affondate, necrotiche (morte) insieme ai rami morti, a volte con essudati gommosi e resinosi che fuoriescono dalla superficie (Fig. 3). Come le aree cankered continuano a diffondersi da un ramo nel tronco, possono eventualmente cintola e uccidere intere porzioni della corona superiore. Se le condizioni sono favorevoli allo sviluppo della malattia, l’intero albero può morire da 3 a 5 anni.

figura-420-morti-e-necrotico-rami-in-italiano-cipresso

figura-421-italiano-cipresso-tronco-con-resinosi-essudato

Gestione

Cipressi sono resistenti alla siccità e crescono meglio su ben drenati. I terreni argillosi e scarsamente drenati sono particolarmente dannosi per loro e li predisporranno alle infezioni. Ma, tutte le condizioni ambientali che stressano l’albero possono renderlo incapace di resistere alle infezioni. Scegli altri alberi da piantare su siti inadatti alla coltivazione di cipressi.

Prevenire le infezioni piantando alberi su tipi di terreno adeguati, annaffiando giudiziosamente durante i periodi di siccità ed evitando ferite. Utilizzare la potatura correttiva sui rami morenti e morti per ritardare il progresso della malattia e distruggere o scartare tutti i materiali potati. Tra potare alberi diversi o fare tagli all’interno di alberi malati, pulire gli strumenti di potatura con una soluzione di candeggina domestica al 10%. Non ci sono controlli chimici diretti per seiridium canker.

Cancro di Botryosphaeria (Bot canker)

Causa

Il fungo Botryosphaeria stevensii causa il cancro di botryosphaeria. Oltre al cipresso italiano, si verifica sul rosso orientalecedaro e altri ginepri. Per molti aspetti, bot canker è simile a seiridium canker. Le ferite negli alberi aumentano l’incidenza e la gravità del cancro del bot e, a differenza del cancro del seiridium, la malattia del cancro del bot può verificarsi su alberi in crescita vigorosa.

Sintomi

I cancri appiattiti sono a volte difficili da vedere. Esporli raschiando la corteccia dalla superficie per rivelare il tessuto morto e marrone nella lesione infetta; il tessuto sano sarà bianco sotto la corteccia che circonda i margini del cancro. Modelli di ramo e tronco dieback sono gli stessi per entrambe le malattie bot e seiridium cancro (Fig. 4).L’esame microscopico dei tessuti malati per identificare i tipici corpi fruttiferi fungini e le spore può essere necessario per distinguere i due diversi agenti patogeni.

figura-422-botryosphaeria-canker

Gestione

Non ci sono controlli chimici per bot canker; potatura e servizi igienico-sanitari sono le uniche misure disponibili per ridurre al minimo il progresso della malattia.

Problemi fogliari

Peronospora Cercospora

Causa

La peronospora Cercospora, causata dal fungo Passalora sequoia (precedentemente Cercospora sequoia) è un problema sul cipresso dell’Arizona, arborvitae e altri cipressi. Redcedar orientale (J. virginiana) è resistente alla peronospora Cercospora.

Sintomi

I sintomi iniziano a metà-fine estate negli aghi di scala più vecchi situati sui rami più vicini al tronco principale. Queste foglie diventano verde opaco e marrone e cadono durante i mesi successivi. La defogliazione procede per alcuni anni dalla parte interna dei rami alla punta fino alla morte del ramo. Gli alberi infetti sviluppano tettoie sottili e sottili, con sintomi che spesso iniziano nella corona inferiore e si spostano verso l’alto verso la cima dell’albero (Fig. 5). Il tempo umido e piovoso che spruzza le spore in tutto il baldacchino incoraggia le infezioni e alla fine può uccidere l’albero. L’agente patogeno si diffonde più rapidamente ed è più grave quando gli alberi sono piantati in gruppi stretti. Queste condizioni impediscono la circolazione dell’aria che aiuta ad asciugare il fogliame.

figura-423-cercospora-needle-blight-on-oriental-arborvitae

Gestione

Trattare Cercospora blight con fungicidi a base di rame e altri tipi di fungicidi disponibili in commercio. Le piantagioni preziose possono giustificare l’uso dei controlli chimici, applicati prontamente sopra la diagnosi adeguata della malattia. Le applicazioni multiple possono essere necessarie durante l’estate, particolarmente durante i periodi piovosi. In Texas, iniziare le applicazioni a maggio e continuare ogni 2 o 3 settimane fino a quando le condizioni sono favorevoli allo sviluppo della malattia.

Phomopsis blight

Causa

Il fungo Phomopsis juniperovora causa phomopsis blight. È più comune sul redcedar orientale, anche se alcuni veri cedri (Cedrus spp.) e arborvitae (Thuja spp.) sono anche predisposti.

Sintomi

A differenza della peronospora Cercospora, i nuovi aghi giovani alle estremità del ramo sono più suscettibili (Fig. 6), causando rami sugli alberi con phomopsis peronospora a morire dalla punta alla base. Gli aghi diventano verde chiaro, seguiti da germogli rossi-marroni e morti che alla fine diventano grigio cenere. Sotto una lente a mano, i tipici corpi fruttiferi neri del fungo sembrano piccoli brufoli neri incorporati nei tessuti morti (Fig. 7). L’agente patogeno cresce attraverso gli aghi infetti sui giovani germogli e alla fine avanza verso il gambo principale dove le parti principali della chioma possono essere cinte e morire. Questi sintomi, a volte descritti come peronospora, possono iniziare in primavera e progredire per tutta l’estate.

figura-424-phomopsis-degrado-sulla-orientale-redcedar

figura-425-close-up-vista-di-phomopsis-juniperivora

Gestione

Perché phomopsis batterico può essere particolarmente dannoso, commerciali, asili nido, ci sono importanti protocolli di gestione basato sul regolare uso di anticrittogamici, la rimozione della pianta malata e giudizioso di irrigazione per evitare umido, condizioni di umidità e di irrigazione. Negli esemplari di paesaggio, la potatura correttiva di punte e rami malati durante il tempo asciutto potrebbe gestire sufficientemente la malattia. I fungicidi controllano la malattia in campioni paesaggistici di grande valore.

Altri difetti di punta

Causa

Diversi patogeni fungini causano la progressiva scomparsa dei ramoscelli e dei rami esterni, principalmente sui ginepri, tra cui il ginepro Kabatinia, lo Sclerophoma pythiophila e il Seimatisporium berckmanssii (peronospora di Berckmann). Anche se raramente danneggiano gli alberi maturi, possono essere seri su alberi giovani e piante da vivaio.

Sintomi

Come per molte delle malattie fogliari, i sintomi compaiono normalmente prima sulle porzioni inferiori della chioma perché i funghi che li causano producono spore sui ramoscelli morti che giacciono a terra sotto l’albero. Nel corso del tempo, le infezioni funzionano attraverso l’albero, causando la progressiva perdita di rami e potenzialmente uccidendo l’albero.

Gestione

Rastrellare regolarmente e distruggere o scartare tutti gli aghi morti (foglie), ramoscelli e rami. Potare gli stessi tipi di materiali dall’albero pure. Quando ci si sposta tra gli alberi, pulire gli strumenti di potatura con una soluzione al 10% di candeggina domestica. A differenza della peronospora di phomopsis, non ci sono prodotti chimici disponibili per il trattamento di queste altre peronospora.

Malattie della radice

Putrefazione della radice di Phytophthora – Phytophthora cinnamomi

Causa

Un organismo simile al fungo che abita il suolo (un oomicete), Phytophthora cinnamomi, causa la putrefazione della radice di phytophthora. Questo agente patogeno aumenta nei terreni che mantengono alti livelli di umidità del suolo per giorni a causa di overwatering, scarso drenaggio o entrambi.

Sintomi

Phytophthora marcisce piccole radici di alimentazione in modo che l’albero non possa fornire alla chioma l’acqua e le sostanze nutritive necessarie per crescere e sopravvivere. Di conseguenza, porzioni della corona diventano un verde pallido o giallo che alla fine progredisce a marrone nel giro di poche settimane (Fig. 8). I rami e le foglie alla fine diventano secchi e fragili. La rimozione della corteccia alla base (corona) della parte inferiore del tronco rivela una linea distinta di tessuto necrotico (marrone) morto. Questa necrosi (morte) si verifica quando l’infezione uccide le radici dell’alimentatore e l’agente patogeno cresce attraverso le radici più grandi, raggiungendo infine la base dell’albero. Le radici saranno marroni e marcite. Spazialmente, nel paesaggio, la mortalità sembra diffondersi da una pianta a quelle adiacenti, formando gruppi di alberi malati (Fig. 8).

Gestione

Le pratiche culturali come la fornitura di un drenaggio adeguato e la riduzione dell’irrigazione riducono l’umidità del suolo e gli ambienti favorevoli alla crescita del patogeno. I fungicidi disponibili in commercio etichettati per l’uso su phytophthora nel paesaggio controllano anche il marciume radicale sul cipresso italiano.

figura-426-phytophthora-root-rot-sul-ieland-cipresso

Scaricare una versione stampabile di questa pubblicazione: Malattie di Cipressi italiani e delle Relative Specie nel Texas

Vista più di Giardinaggio & Paesaggistica informazioni “

Se avete domande o bisogno di contattare un esperto?

Contatta il tuo ufficio della contea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.