L’Old Croton Aqueduct Trail è una destinazione popolare per gli escursionisti di New York; è abbastanza dritto, non è ripido, ed è vicino ai mezzi pubblici. Ma questo sentiero è in realtà i resti di uno dei primi progetti di ingegneria più ambiziosi di New York.

Dopo la guerra rivoluzionaria, l’isola di Manhattan ha affrontato una crisi di acqua dolce mentre la popolazione si gonfiava e i corsi d’acqua e gli stagni che avevano precedentemente rifornito la città in crescita furono rapidamente sopraffatti. Nel 1830, dopo aver combattuto le epidemie di malattie trasmesse dall’acqua come il colera, la città intervenne, costruendo un acquedotto che attingeva acqua dal fiume Croton, oltre 40 miglia a nord. Alimentato interamente dalla gravità, l’acquedotto trasportava acqua in un tubo di ferro largo otto piedi dal fiume Croton lungo l’Hudson, attraverso il fiume Harlem e a Manhattan, dove l’acqua veniva raccolta in un paio di serbatoi, uno alla 42a strada e uno alla 78a, prima di essere pompato in una città sempre più assetata. Oltre 35 milioni di galloni scorrevano attraverso l’acquedotto ogni giorno, con tale forza che una fontana decorativa alimentata dall’acquedotto sgorgava acqua 50 piedi in aria.

Per la maggior parte del suo percorso il tubo dell’acquedotto correva sottoterra. I lavoratori hanno scavato fossati lungo il percorso, mantenendo con cura il tubo su un pendio graduale che è sceso solo 13 pollici per miglio. Ogni poche miglia hanno anche costruito prese d’aria nel tubo per consentire la circolazione dell’aria, che alleviava la pressione in eccesso e manteneva l’acqua il più fresca possibile. Una manciata di stazioni” weir ” punteggiavano anche il percorso—strutture che permettevano ai lavoratori di accedere al tunnel, per alterare il flusso dell’acqua o fare altri lavori di riparazione.

In soli 40 anni, tuttavia, il ritmo di crescita della città aveva già superato la capacità dell’acquedotto di fornire adeguatamente acqua potabile a New York, e la città aggiunse un secondo acquedotto ancora più grande nel 1890, che fornisce una parte dell’acqua della città ancora oggi. Il serbatoio 42nd Street fu prosciugato nel 1911 per fare spazio alla filiale principale della New York Public Library, e l’altro fu prosciugato nel 1940 e riempito per creare il Great Lawn di Central Park. L’acquedotto stesso rimase in servizio altri quindici anni prima di essere sigillato nel 1955.

Creato per gli escursionisti nel 1968, l’Old Croton Aqueduct Trail segue in gran parte il percorso dell’acquedotto originale—a volte anche correndo direttamente in cima al tubo sotterraneo. Alcune delle prese d ” aria in pietra originali e dighe ancora incombono lungo il sentiero pure, e in alcune località—principalmente upstate— park rangers offrono anche visite delle strutture. Nella stessa città di New York, il sentiero attraversa Van Cortlandt Park prima di scomparire tra le strade della città, dove può essere difficile da individuare, ma tre portinerie, che offrivano anche ai lavoratori l’accesso al tunnel, sono disseminate lungo Amsterdam Avenue ad Harlem, segnando il percorso del tratto finale del vecchio acquedotto di Croton.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.