Non ho idea di quale sia l’ultima cosa che vorresti provare quando mangi, ma sono abbastanza sicuro che l’odore rancido di plastica bruciata che alcuni forni possono emettere sia lassù in cima alla lista. Alcuni hanno descritto l’odore come “sostanze chimiche che bruciano”, “gomma che brucia” o “plastica bruciata”, e penso che siano tutti modi legittimi di descriverlo.

Se stai vivendo questo odore orribile in questo momento, sono sicuro che stai sperando di sbarazzarsi di esso il più presto possibile. Sei venuto nel posto giusto.

Ecco quello che so.

Quindi, perché il tuo forno ha l’odore di plastica bruciata?

  • I prodotti chimici protettivi utilizzati durante il processo di produzione vengono bruciati.
  • L’isolamento del forno viene esposto a calore elevato per il primo paio di volte.
  • Le fascette utilizzate per fissare gli inserti durante il trasporto non sono state rimosse.
  • Il tuo forno sta subendo un malfunzionamento elettrico
  • C’è un cattivo cablaggio, che potrebbe sciogliere l’isolamento sui fili.
  • Il forno è stato pulito con sostanze chimiche forti.

Questo argomento è venuto su mille volte durante il mio tempo in cucina. Il fatto è che questo non accade solo nei forni, succede nella maggior parte degli elettrodomestici da cucina che si riscaldano.

Quando l’apparecchio viene utilizzato per la prima volta, l’idea è che le sostanze chimiche dovrebbero essere bruciate immediatamente, ma questo non è sempre il caso, a volte l’utente è tenuto a resistere all’odore più volte prima che inizi a svanire.

Sette volte su 10, questa è la causa dell’odore elettrico che il tuo forno sta emettendo. Tuttavia, se il vostro forno non è nuovo di zecca, ci possono essere altri motivi troppo.

Che cosa fa sì che un nuovo forno abbia l’odore di plastica bruciata?

Mentre la mia conoscenza dell’argomento è supportata dalle mie esperienze, dalle esperienze di altri che mi contattano o con cui lavoro da vicino, leggendo i forum e facendo parte delle comunità, è sempre meglio cercare informazioni direttamente dalla fonte, che in questo caso sarebbe il produttore.

Questo è quello che dicono:

La causa primaria e più frequente è “l’isolamento che circonda la cavità del forno emettendo odori le prime volte che viene esposto al calore estremo all’interno del forno.”, secondo Samsung.

Bosch-home ha dichiarato la stessa cosa sul loro sito web; ” Odore chimico. Questo problema è più comune con i nuovi forni. L’isolamento intorno alla cavità del forno viene esposto a calore estremo per la prima volta, ecco perché c’è un odore chimico. Per risolvere questo problema, devi “bruciare” il tuo forno.”

Ecco un altro avviso riguardante i forni appena installati da Kitchenaid;

“Odori, odori e fumo possono essere un evento normale, specialmente se l’intervallo o il forno sono stati appena installati. Durante i primi usi un odore o fumo può essere visto e questo è dovuto al processo di fabbricazione. Questo si dissiperà ed è normale. “

Penso che possiamo essere d’accordo sul fatto che questo è un problema abbastanza comune con elettrodomestici da cucina nuovi di zecca, ma penso che stiano facendo un lavoro mediocre di menzionare un’altra cosa (sono sicuro che le informazioni possono essere trovate nel manuale dell’utente), e questo per assicurarsi che le fascette utilizzate per fissare gli inserti durante il

Altrimenti, queste fascette iniziano a bruciare quando riscaldate e questo può anche produrre un odore simile a quello del rivestimento chimico.

Ma questo odore non deve essere legato in modo univoco ai forni appena installati, la stessa cosa può essere sperimentata quando si cucina in un vecchio forno. Potresti pensare che sia successo “all’improvviso” ma c’è una spiegazione per questo.

Se il forno inizia a puzzare di plastica bruciata dal nulla, questa potrebbe essere la causa:

  • Il forno è stato pulito con sostanze chimiche forti
  • Se elettrico: il forno non funziona correttamente, nel qual caso dovrebbe essere spento e controllato immediatamente.
  • Si sta utilizzando un accessorio che non può sopportare le temperature o uno che è stato rivestito in olio durante il processo di produzione e deve essere bruciato-in.
  • Una connessione allentata. Questo riscalderà il cablaggio e lo brucerà. Controllare dove l’elemento riscaldante è collegato insieme ad altri collegamenti e fissarli uno per uno.

Come faccio a bruciare l’odore di plastica dal mio forno?

La plastica bruciata è senza dubbio uno degli odori più sgradevoli se me lo chiedi. Oltre a quanto sia terribile l’odore, si diffonde rapidamente e può riempire una casa con facilità. È difficile perderlo perché è così distinto e diverso da altri odori che annusi quotidianamente.

È come ottenere un pugno nello stomaco attraverso il naso.

Il nostro obiettivo principale è quello di sbarazzarsi di esso il più rapidamente possibile. Per eliminare l’odore di plastica bruciata potrebbe essere necessario ripetere il processo più volte prima che inizi a svanire.

Ci sono diversi modi per farlo e i processi sembrano diversi a seconda che il tuo forno sia nuovo di zecca o se sia un forno che è stato usato frequentemente prima che appaia l’odore.

I forni nuovi devono essere bruciati mentre i vecchi forni devono essere puliti.

Questo è il modo in cui si brucia il nuovo forno per eliminare l’odore chimico

  • Non appena il forno è fuori dalla scatola, iniziare a rimuovere eventuali fascette e/o altre parti in plastica che sono state utilizzate durante il transito.
  • Una volta che sono tutti rimossi dal forno, pulire l’interno del forno (compresi i rack) con un panno, sapone e acqua calda.
  • Ora è il momento di bruciare il forno, accendere la ventola nella cappa di ventilazione e aprire le finestre vicine.
  • Riscaldare il forno, preferibilmente da qualche parte tra 400-550 gradi Fahrenheit (204-288 Celsius).
  • Una volta raggiunta la temperatura, far funzionare il forno per 30-60 minuti.
  • Ripetere il processo fino a quando l’odore è sbiadito.
  • Lasciare raffreddare il forno, quindi pulire il forno un’ultima volta con un panno con acqua tiepida e sapone.

Opzionale: Se hai i limoni a casa, ti consiglio di spremere il succo da due limoni in un piatto sicuro per il forno, quindi aggiungere acqua e metterlo in forno a 230 gradi Fahrenheit per mezz’ora. Gli avanzi possono quindi essere utilizzati per pulire l’interno del forno. Facendo questo sarà molto probabilmente garantire che il nuovo forno non emette quell’odore orribile per troppo tempo.

Ma diciamo che il tuo forno non è nuovo di zecca ed è già stato usato mille volte, il che significa che le sostanze chimiche protettive devono essere state bruciate molto tempo fa, eppure lo stesso odore rancido sembra essere riapparso. Cosa dovresti fare in quel caso?

  • Poiché questo può variare notevolmente da caso a caso, vi consiglio di entrare in contatto con l’assistenza clienti. Quello che stai riscontrando potrebbe essere un problema di ritorno con quel modello specifico. In questo modo puoi escludere se è qualcosa di cui dovresti preoccuparti.

Quando / se un malfunzionamento elettrico è escluso, è possibile procedere.

  • Pulire correttamente il forno con un panno, acqua calda e sapone. Assicurarsi di pulire l’intero interno del forno, compresi i rack.
  • Mettere in forno una teglia da forno contenente succo di limone e aceto distillato.
  • Impostare il forno a funzionare a 230 gradi per 15-30 minuti.
  • Rimuovere il piatto e far scorrere il forno altri 15-30 minuti a 230 gradi ma questa volta con una teglia contenente acqua per neutralizzare l’odore di aceto.
  • Aprire il forno per vedere se l’odore di plastica bruciata ha iniziato a svanire.
  • Ripetere se necessario.

È pericoloso sentire l’odore di plastica bruciata in un nuovo forno?

Per rispondere a questa domanda, dobbiamo chiarire un paio di cose, altrimenti la risposta sarà semplicemente “dipende”.

Inalare i fumi dalla plastica bruciata è davvero pericoloso. Ma l’odore che un nuovo forno sta emettendo potrebbe non bruciare la plastica, potrebbe essere solo il rivestimento protettivo che viene bruciato. L’odore di plastica bruciata proveniente da un nuovo forno non è quindi pericoloso a meno che non sia davvero plastica che sta bruciando.

Cercare il manuale utente per le istruzioni prima di utilizzarlo. Il manuale dovrebbe menzionare la possibilità che appaia uno strano odore. Con un nuovo forno, è del tutto normale e non c’è nulla di cui preoccuparsi, può anche accadere il primo paio di volte che lo si utilizza.

Ma, immagina uno scenario in cui l’odore e / o i fumi che stai percependo sono prodotti bruciando la plastica. In tal caso, sì, potrebbe essere potenzialmente pericoloso inalarli.

Quando la plastica inizia a sciogliersi e a fumare, rilascia fumi dalle sostanze originariamente utilizzate per produrre la plastica. Di seguito sono riportati alcuni dei più comuni.

  • il biossido di zolfo
  • metalli pesanti
  • composti organici volatili
  • acido cloridrico
  • i
  • monossido di carbonio
  • particolato
  • diossine

L’odore può irritare i polmoni e contengono tossine che potrebbero essere dannosi per la vostra salute, secondo questo articolo su Hunker.com. Se vi capita di essere il proprietario di un uccello, si dovrebbe tenere lontano da eventuali fumi provenienti dalla cucina come alcuni di loro possono essere letali per i nostri amici alati.

Si consiglia di fare del tuo meglio per eliminare i fumi il più rapidamente possibile e quindi concentrarsi sull’odore. I fumi trasportano le tossine e dovrebbero, quindi, essere rimossi prima, l’odore può indugiare a lungo ma può essere rimosso attraverso metodi diversi.

Se si sente odore di plastica bruciata, assicurarsi di aprire le finestre, accendere ventilatori a soffitto e assicurarsi che l’aria circola fuori della vostra casa il più rapidamente possibile.

Quindi, per rimuovere l’odore dalla tua casa, prova l’approccio menzionato nell’articolo collegato sopra da Hunker.com. Include aceto bianco, che è il mio prodotto di riferimento per neutralizzare o mascherare gli odori.

Quanto dovrebbe durare un nuovo odore di forno?

Di solito, il nuovo odore del forno inizierà a svanire la prima volta che il forno viene “bruciato” e quasi scompare del tutto, ma a volte potrebbero essere necessari più tentativi prima che l’odore sia completamente scomparso.

Detto questo, se stai ancora vivendo lo stesso odore sgradevole al tuo 20 ° tentativo, potrebbe esserci qualcosa di sbagliato nel tuo forno. È necessario contattare l’assistenza clienti.

Se il tuo forno ha una funzione autopulente, dovresti iniziare eseguendo un ciclo. La maggior parte dei cicli autopulenti funziona a temperature molto elevate, che causeranno la combustione dei prodotti chimici e dei residui residui del processo di produzione. Questo, a sua volta, farà sì che l’odore diminuisca.

Puoi cucinare in un forno nuovo di zecca subito?

La maggior parte dei produttori consiglia di riscaldare il forno a circa 400 gradi per 30 minuti a un’ora prima della cottura per assicurarsi che il residuo all’interno del forno sia bruciato. Una volta che è fatto e l’odore è andato si può iniziare a utilizzare il forno per cucinare il cibo.

Come abbiamo parlato in precedenza, questo processo potrebbe richiedere più di un tentativo. Sarebbe saggio sbarazzarsi dell’odore prima di cucinare effettivamente il cibo nel forno in quanto il cibo potrebbe finire per assaggiare strano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.