Quando stai cercando il miglior purificatore d’aria da usare nella tua casa, un termine che vedrai ancora e ancora è “HEPA.”Alcuni depuratori d’aria utilizzano filtri HEPA, mentre altri possono utilizzare termini come “HEPA-like” o “HEPA-style.”Quale di questi termini dovresti cercare e quali sono solo gergo di marketing?

Daremo un’occhiata da vicino a cosa significa veramente HEPA, cosa deve fare un filtro per soddisfare lo standard e cosa significa davvero un produttore quando chiama il loro prodotto “HEPA-like.”

Lo standard HEPA

HEPA sta per ” aria particolata ad alta efficienza.”Un filtro HEPA utilizza generalmente un tappeto di fibre dense per intrappolare le particelle che si muovono attraverso di esso. Per soddisfare le specifiche HEPA, un filtro dell’aria deve intrappolare il 99,97% di tutte le particelle di diametro pari a 0,3 micron. Può intrappolare particelle più piccole (ed è generalmente molto efficace nel intrappolare anche particelle più grandi), ma la sua efficacia diminuisce man mano che le particelle diventano più piccole. Si noti che in Europa, lo standard HEPA è definito in modo leggermente diverso (se si vede un filtro con una valutazione simile a H13 o U16, viene utilizzato lo standard europeo)—in generale, maggiore è il numero (indipendentemente dalla lettera), migliore è il filtro sotto lo standard europeo. Ma in questo articolo ci concentreremo sullo standard HEPA degli Stati Uniti.

Certificazione ufficiale HEPA (non consumer)

L’HEPA è uno standard definito dal Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti (DOE). È stato originariamente sviluppato nel 1940 durante il progetto Manhattan perché il DOE aveva bisogno di filtri in grado di schermare le particelle radioattive negli impianti di test atomici. Lo standard non definisce come il filtro deve essere costruito o di cosa è fatto-indica semplicemente che è in grado di soddisfare il numero di destinazione per intrappolare le particelle.

La cosa importante da sapere è che non esiste un programma ufficiale di certificazione HEPA per i depuratori d’aria residenziali di consumo. È uno standard governativo destinato a garantire una corretta filtrazione dell’aria nei progetti governativi e militari. Ad esempio, gli appaltatori governativi devono rispettare standard rigorosi quando installano filtri HEPA nei sistemi di ventilazione degli impianti nucleari. Dovrebbero dimostrare che i filtri utilizzati raggiungono lo standard HEPA del DOE.

Alcune strutture industriali non governative, come camere bianche e ambienti protetti negli ospedali, richiedono sistemi di filtrazione HEPA. L’Istituto di Scienze e tecnologie ambientali (IEST) ha creato un modo standard per condurre test per assicurarsi che un filtro soddisfi lo standard HEPA, anche se l’IEST osserva che questo è “una base per un accordo tra clienti e fornitori.”

Esiste un processo di certificazione per i filtri HEPA residenziali (consumer-grade)?

Un produttore che produce depuratori d’aria per l’uso in casa non può andare al DOE e ottenere un sigillo di approvazione HEPA da utilizzare sulla loro confezione. Se un filtro dell’aria sostiene di essere un filtro HEPA, si sono fondamentalmente confidando che il produttore aveva i filtri testati e che soddisfano lo standard DOE. L’EPA osserva che “non esiste una definizione ampiamente accettata delle prestazioni HEPA nei prodotti di consumo. Pertanto, è improbabile che siano equivalenti in termini di prestazioni ai sistemi di filtraggio designati con HEPA utilizzati negli edifici sanitari e nei processi industriali, ma hanno ancora un’efficienza di rimozione molto elevata (ad es., solitamente 99% o più su) per le dimensioni delle particelle riferite provate.”

Fatti e gergo HEPA: cosa significano tutti

Questo è un punto di riferimento per le prestazioni del filtro, ma c’è una certa quantità di fiducia coinvolta. Underwriters Laboratories ha la propria procedura di test standard di sicurezza per le unità filtranti HEPA. Quindi un produttore di purificatore d’aria o filtro potrebbe ottenere il loro filtro testato da UL, e se passa, il purificatore può portare il marchio UL (in genere, le lettere “UL” in un cerchio, a volte con l’ID standard di sicurezza o prestazioni specifico elencato di seguito).

True HEPA– Un filtro dell’aria di consumo etichettato come True HEPA deve essere conforme allo standard DOE per un filtro dell’aria HEPA. Alla sua massima efficienza, dovrebbe rimuovere il 99,97% di tutte le particelle di dimensioni pari a 0,3 micron. InvisiClean, Aviano, Medify, Airthereal, Honeywell, Winix, GermGuardian e Levoit fanno tutti depuratori d’aria etichettati come True HEPA. Eureka rende aspirapolvere filtri commercializzati come vero HEPA pure. L’Aviano sostiene di filtrare le particelle “piccole come 0,03 micron”, ma potrebbe essere un errore di battitura nei loro materiali di marketing.

Tipo HEPA– Chiamare un filtro un filtro di tipo HEPA è essenzialmente privo di significato, in quanto non è conforme a nessuno standard. Potrebbe essere quasi buono come un filtro HEPA, o potrebbe essere completamente inefficace. Holmes, Envion, Febreze e altri produttori producono depuratori d’aria etichettati tipo HEPA o tipo HEPA.

HEPA Like-Questa è una variazione sul tipo HEPA, anche se è meno comune. È solo un termine di marketing e non dovresti assumere alcun filtro con questa etichetta conforme allo standard HEPA effettivo.

UltraHEPA-AirDoctor utilizza questo termine di marketing, sostenendo che il loro purificatore d’aria è “100 volte più efficace dei filtri aria HEPA”, in grado di rimuovere le particelle fino a 0,003 micron di dimensione. Questo è tecnicamente possibile, ma un po ‘ improbabile in un prodotto di consumo.

HEPASilent-Questo è un filtro proprietario marchio utilizzato da BlueAir che combina una carica elettrostatica con un filtro meccanico. Presumibilmente la carica rende le particelle più propense ad aderire alle fibre del filtro”, che consente l’uso di un filtro meno denso.”

HEPA permanente-Questi filtri sono commercializzati come soddisfare il rating HEPA, ma sono anche in grado di essere lavati e riutilizzati piuttosto che sostituiti. Tuttavia, non è consigliabile lavare i filtri HEPA, anche se sono destinati ad essere riutilizzati, perché il processo di lavaggio causa probabilmente piccole quantità di danni al filtro che ne riducono l’efficacia nel tempo. Envion, Honeywell e Holmes commercializzano depuratori d’aria con filtri HEPA permanenti.

Absolute HEPA-Questo a volte è usato per significare la stessa cosa di True HEPA, anche se a volte sembra indicare una pretesa di potenza di filtrazione ancora migliore, fino al 99,999 per cento a 0,3 micron, secondo Terra Universal, una società che produce filtri per aspirapolvere.

Altri termini correlati all’HEPA dovresti sapere

Solo l’etichetta True HEPA (o talvolta Absolute HEPA) ha un significato reale, perché è l’unica etichetta che afferma addirittura di aderire a uno standard. Ma anche questo dovrebbe essere preso con un granello di sale, dal momento che non esiste una procedura di certificazione ufficiale, quindi devi fidarti che il produttore abbia intrapreso i test per garantire che il loro filtro soddisfi lo standard o cerchi il marchio di certificazione UL. Qualsiasi altra variazione sull’etichetta HEPA, incluso il tipo HEPA o il tipo HEPA, non è conforme allo standard. I termini di marketing specifici del produttore per la tecnologia di filtro proprietaria possono soddisfare o meno lo standard.

La chiave è cercare numeri specifici su etichette come: “99.97 per cento di tutte le particelle a 0.3 micron di dimensione.”Se le affermazioni di marketing sono sfocate, come “oltre il 99% di polvere e polline”, non è la stessa cosa del vero HEPA. Dovresti anche essere scettico riguardo alle affermazioni secondo cui un filtro è significativamente migliore dello standard HEPA. Questi esistono, ma soprattutto in ambienti industriali e medici, e probabilmente sarebbe troppo costoso per un purificatore d’aria di consumo.

Ci sono alcuni altri termini a cui prestare attenzione che possono complicare le cose quando si acquista un purificatore d’aria HEPA:

CADR-Questo sta per “clean air delivery rate” e significa semplicemente quanta aria scorre attraverso il filtro, ma non è un numero affidabile. Ad esempio, un filtro mal progettato con spazi vuoti attorno al telaio del filtro avrebbe un numero CADR molto alto ma non fornirebbe quasi alcun beneficio come filtro effettivo. Nel frattempo, un filtro HEPA sporco avrebbe un rating CADR molto basso, ma in realtà sarebbe altamente efficace nel intrappolare le particelle.

“Fino a…” – Alcuni depuratori d’aria sono commercializzati come rimozione di particelle “fino a” una certa dimensione, come 0,1 micron o più piccoli. Senza alcun dato sulla percentuale di quelle particelle vengono rimosse, questo numero non ha senso. Un blocco di legno fermerà le particelle fino a 0,1 micron, perché una particella si imbatterà in esso una volta ogni tanto, ma questo da solo non lo rende un depuratore d’aria efficace per particelle di quelle dimensioni.

Carbone o carbone attivo– I filtri HEPA sono ottimi per rimuovere le particelle dall’aria, ma non hanno alcun effetto sugli inquinanti gassosi, come i composti organici volatili (VOC) o gli odori. Molti depuratori d’aria HEPA sostengono di poter rimuovere questi inquinanti, tuttavia possono essere purificatori ibridi con un filtro a carbone aggiuntivo, o il filtro HEPA potrebbe essere impregnato di carbone attivo. In ogni caso, questo è un metodo di filtrazione completamente separato e non ha nulla a che fare con il fatto che il filtro soddisfi o meno lo standard HEPA.

Ricorda, solo perché la parola “HEPA” è contenuta nelle parole sull’etichetta non significa che sia un filtro HEPA legittimo. Cercare la vera designazione HEPA, una certificazione UL che può dare più legittimità al prodotto, o meglio ancora, guardare i numeri presentati e commercializzati a voi. Vuoi vedere che un filtro ferma il 99,97% delle particelle a 0,3 micron di dimensione-qualsiasi altra cosa dichiarata potrebbe essere solo un gergo di marketing di un produttore senza scrupoli. Se tutto il resto fallisce e non sei ancora sicuro, potresti essere meglio servito attaccando con noti marchi nazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.